Home » lavori

Catalogo dei pozzi di Venezia

Submitted by on giugno 16, 2009 – 4:11 pmNo Comment

02_CPOVE
Dettaglio della Cartografia Elettronica da cui è possibile selezionare gli oggetti.

I campi della città di Venezia contengono ancora circa 217 pozzi che contribuiscono in maniera considerevole all’atmosfera unica ed accattivante della città.

Non essendo più necessari per l’approvvigionamento idrico, i pozzi sono diventati meri oggetti di arredo urbano.

La prima fase del progetto ha portato alla creazione di un catalogo informatico delle schede storico/artistiche contenute nelle fonti, a partire dal libro di A. Rizzi.

Ogni scheda è stata archiviata in un database relazionale ed è corredata da più immagini digitalizzate dell’oggetto a cui si riferisce.

Il catalogo computerizzato ha reso possibile tutta una serie di analisi sull’intera collezione, finora impraticabili.

clip_image002[4]
Finestra Informazioni Generali dei singoli oggetti

È chiaro che il catalogo computerizzato, che è solo uno dei componenti di questo sistema, rappresenta già un miglioramento sostanziale rispetto ai cataloghi a stampa.

In base ai dati raccolti, è stato creato un particolare algoritmo per catalogare e dare una priorità di intervento dei manufatti che necessitano di restauro e si è successivamente provveduto alla creazione di un prototipo di applicativo gestionale per tale patrimonio.

L’interfaccia è di semplice utilizzo e sfrutta le ultime tecnologie del MIT di Boston per mettere insieme dati alfanumerici, foto e mappe "vive" georeferenziate.

Nonostante l’apparente semplicità, tale interfaccia rappresenta quanto di meglio oggi disponibile per la gestione di una collezione ampiamente distribuita su un territorio complesso come quello veneziano.

L’applicativo permette di selezionare (con massima flessibilità), di sfogliare e stampare tutti i 217 pozzi visibili nei campi, campielli e corti del C.S. di Venezia, visualizzandone tutti i dati fisici, le foto digitali di ogni lato e del coperchio e la localizzazione in mappa, sia nel contesto generale (vista d’Insieme), sia nel particolare (vista Zoom).

clip_image004[4]
Cliccando sull’immagine all’interno della finestra delle informazioni generali è possibile ottenerne l’ingrandimento.

Comments are closed.